lettera di presentazione

Lettera di presentazione, ecco come scriverla


Lettera di presentazione, o per dirla in inglese, cover letter, altro non è che un documento che, in genere, accompagna ed integra, il tuo curriculum vitae. Essa può assumere anche altri denominazione come ad esempio, lettera motivazione. In effetti, la lettera di presentazione è uno strumento molto utile per presentarsi al potenziale datore di lavoro e dimostrare la propria idoneità alla posizione lavorativa desiderata. Lo scopo è quello di dimostrare interesse e motivazione nel volere intraprendere quel determinato ruolo lavorativo in cui vi state candidando.

Lettera di presentazione: ecco come scriverla

Non esiste un vademecum rigido su come scrivere una lettera di presentazione. Molto dipende anche dalla posizioni in cui ti stai candidando. Tendenziale, a causa dei ritmi molto serrati, i selezionatori tendono a concentrarsi maggiormente su una lettera di presentazione che possa avere un contenuto qualitativo e perfettamente in linea con il profilo ricercato. Viene da sè considerare che una lettera di presentazione curata e ben scritta abbia maggiori possibilità di arrivare allo scopo del candidato: ottenere un colloquio conoscitivo.

Non avendo la presunzione di spiegare come fare colpo sul selezionatore, ti possiamo dare alcuni consigli su come scrivere un’ottima e esaustiva lettera di presentazione. Almeno, eviterai di incappare in errori abbastanza frequenti.

Essere onesti e sinceri paga sempre

Onestà, onestà e onestà. Evita di scrivere competenze che non hai. Se ti sei candidato per un ruolo di addetto marketing per l’estero e inserisci nella tua lettera di presentazione  che hai un inglese fluente, ciò deve essere vero. Magari potresti essere chiamato per un colloquio ma verrà senza dubbio scartato se non dimostri di padroneggiare la lingua d’Oltremanica. Scrivi le tue competenze acquisite e le esperienze che hai acquisito durante la tua carriera. E’ chiaro che sarebbe opportuno mettere in risalto le esperienze più significative e realmente aderiscono alla posizione lavorativa nella quale ti candidi. Se concorri per una posizioni di ingegnere delle telecomunicazione non è utile scrivere che hai avuto esperienza di volantinaggio.

Scegliere un tono informale

Scegliere un tono informale crea subito un punto di contatto tra chi scrive e chi legge: ricordati però che non stai parlando ad un amico, quindi scendi subito nei dettagli lavorativi. Non fare un copia-incolla delle informazioni che trovi in giro per il web, ma dedica del tempo alla stesura della tua lettera di presentazione per trasmettere la passione che metti in quello che fai, aggiungendo qualche dettaglio che ti descriva al meglio.

Scrivere le proprie competenze nell’ottica della job description

Come detto precedentemente, nella stesura di una lettera di accompagnamento bisogna descrivere, anche meticolosamente, tutte le competenze ed esperienze in linea con la job description. Non occorre temporeggiare su competenze che non sono richieste dall’annuncio. Andare dritti al punto e focalizzarsi sule abilità richieste è un ottimo punto di partenza per fare breccia nel selezionatore. Se l’azienda sta cercando un esperto informatico, ad esempio, aggiungi tutti i principali programmi che sai utilizzare.

Come concludere

Dopo che hai scritto quali sono le tue motivazioni e competenza che ti hanno spinto a rispondere ad un annuncio di lavoro è importante una chiosa finale d’impatto ma non fuori dai canoni. Alcuni studi sostengono che inella fase di recruitment gli addetti alla selezione del personale tendono a concentrarsi sulle prime righe e sulla fase conclusiva di una lettera di presentazione. Quindi, personalizza sempre la conclusione della tua lettera di presentazione. Scrivi sinceramente cosa ti aspetti da questo scambio di email, magari aggiungendo che ti piacerebbe avere la possibilità di continuare questa conversazione dal vivo durante un colloquio. Lascia nel selezionatore la curiosità di conoscerti ed approfondire qualche aspetto di te: solo così si ricorderanno davvero della tua candidatura.

Ricordati che con la lettera di presentazione stai “vendendo” la tua immagine e professionalità. La ricerca di lavoro è essa stessa un vero e proprio lavoro che richiede, come ogni attività, impegno ed originalità. Quindi, non essere precipitoso nell’eseguire la tua lettera di presentazione. Il tempo e la cura che dedicherai potrà essere la chiave di volta per entrare nel mondo del lavoro.

 

 

ESTERO

Lascia un commento