I brand italiani che hanno fatto storia

I brand italiani che hanno fatto storia


I brand italiani che hanno fatto storia. Di marchi italiani più famosi al mondo ce ne sono tantissimi e nel 2019, secondo la classifica stilata da BrandZ, al primo posto non possiamo che trovare nuovamente Gucci. I brand made in Italy hanno aumentano il loro valore del ben 14% raggiungendo circa 96,9 miliardi di dollari. La casa di moda italiana che si aggiudica il primo posto ha raggiunto 24,4 miliardi di dollari di brand value, il 50% in più rispetto all’ anno precedente. Scopriamo quali sono gli altri brand italiani che valgono di più!

Gli elementi della brand identity

L’identità di marca, rende chiaramente riconoscibile un’azienda, un prodotto o un servizio dalla concorrenza.
I principali componenti della Brand Identity sono:
1) il nome, che è anche l’elemento più importante perché è il più facile da memorizzare
2) il payoff, la breve frase che accompagna il nome e che serve a comunicare i valori del Brand (“Just Do It”, “Impossibile is nothing”, “La cucina più amata dagli italiani” sono esempi di payoff)
3) il logotipo (dal greco λόγος – logos che significa “parola” e τύπος – typos che significa “lettera”) è un segno caratterizzato da una grafica particolare (lettering) e che possiamo pronunciare: è quindi la trasposizione grafica del nome (per esempio i loghi di Coca-Cola, Google, Yahoo!, Disney appartengono alla categoria dei logotipi)
4) il pittogramma , invece, è un simbolo non leggibile né pronunciabile, come il baffo della Nike o la stella a tre punte della Mercedes

I brand italiani che hanno fatto storia

Gucci è al primo posto con i suoi quasi 25 miliardi di dollari di brand value e che, subito dopo, c’è un marchio del gruppo Telecom Italia, ovvero TIM con circa 9,41 miliardi di dollari di valore complessivo. Al terzo posto troviamo Enel, del settore dell’energia con 47,94 miliardi di dollari.

Al quarto posto passiamo alla categoria alimentazione con Kinder, il marchio dell’azienda italiana Ferrero, il quale ha raggiunto circa 6,79 miliardi di dollari. Subito dopo, con 4,75 miliardi di dollari troviamo Ferrari, la casa automobilistica fondata nel lontano 1947. A seguire troviamo: Prada, Eni, Nutella, Generali, Armani, Ferrero Rocher, Intesa San Paolo, Fendi, MSC Crociere e Pirelli. Questi brand hanno avuto modo di aumentare il valore del marchio del 20% anno dopo anno e rispetto alle altre classifiche europee stilate da BrandZ, la Top 30 italiana conquista maggiore successo grazie ai temi di brand purpose, brand love, brand experience e innovazione. L’unica critica che è stata fatta riguarda la creatività, un fattore importante per sviluppare una crescita professionale futura del marchio

ESTERO

Lascia un commento