operatore turistico

Lavorare nel turismo: cosa fa un’operatore turistico e come diventarlo


Se ami viaggiare e il tuo sogno è sempre stato quello di lavorare nel turismo potresti pensare di studiare da operatore turistico, meglio noto come tour operator.

Si tratta di un percorso di studi appassionante adatto a formare una figura professionale in grado di promuovere l’offerta turistica più adatta per il cliente o i turisti.
E’ il lavoro giusto per te non solo se ami viaggiare ma anche se:

  1. hai un’ottima conoscenza del territorio, sia geografico che culturale,
  2. se sei organizzato,
  3. se sai pianificare e se conosci diverse lingue straniere.

Lavorare come operatore turistico, infatti, ti permetterà di entrare in contatto con diverse persone,

accoglierle nel migliore dei modi, fornirgli informazioni e consigli in modo da orientare le loro scelte di viaggio.

 

Lavorare come operatore turistico

 

Un’operatore turistico entra in sintonia con i propri clienti, ne interpreta i desideri e propone loro le migliori soluzioni di viaggio in base alle loro richieste ed esigenze.

Il tour operator deve saper ascoltare, creare e pianificare l’organizzazione dei viaggi e dei soggiorni per i propri clienti.

Si occupa di tutto, di offrire una sorta di pacchetto completo per far vivere ai propri clienti la migliore esperienza e fargli vivere la vacanza perfetta.

Ne cura gli aspetti burocratici, il trasporto, l’alloggio, le assicurazioni ma anche gli aspetti culturali e di divertimento, pianificando itinerari personalizzati per soddisfare al meglio il cliente. 

Il lavoro dell’operatore turistico non è facile.

 

Skills richieste per diventare tour operator

  • Organizzazione,
  • empatia,
  • pazienza,
  • capacità di risolvere i problemi (qualora ce ne fossero),
  • capacità di lavorare in gruppo e
  • collaborare con altre figure specializzate, come l’operatore marketing, per realizzare pacchetti viaggio competitivi sul mercato. 

Se tutto questo finora non ti ha spaventato allora questo è il lavoro giusto per te.

 

Dove può lavorare un operatore turistico

Ricordati inoltre che un tour operator può lavorare:

  1. all’estero,
  2. negli enti turistici locali o
  3. nelle strutture ricettive extra alberghiere,
  4. in agenzie viaggio.

In questo caso ti potresti occupare della valorizzazione turistico-culturale, gestendo l’arrivo dei turisti, proponendo loro itinerari in determinate località o pacchetti culturali o turistici studiati in base al territorio. 

Naturalmente, in base alle tue passioni ti puoi anche specializzare come operatore turistico culturale o tour operator eno-gastronomico o, ancora, come operatore turistico esperienziale, per rendere i viaggi unici e indimenticabili. 

 

Come si diventa operatore turistico in Italia

 

Per lavorare come operatore turistico in Italia a livello professionale è preferibile conseguire una laurea ad indirizzo turistico come Scienze del Turismo o una laurea in Economia e Gestione dei Servizi Turistici.

Un percorso utile per conoscere tutte le nozioni di base che servono per intraprendere questo tipo di professionalità.

Lavorare come tour operator in Italia, o anche all’estero, è una grande opportunità visto che questo è un settore in crescita e non mancano le opportunità di lavoro, specie se decidi di specializzarti in un indirizzo specifico (culturale, enogastronomico, esperienziale). 

I percorsi sono tanti e differenti basta frequentare uno dei corsi promossi dagli enti accreditati sul territorio italiano. 

Ricordati che, una volta terminato il percorso di studi professionale, occorre superare un esame per ottenere l’abilitazione al lavoro di tour operator. 

Cliccajob.it è il portale di offerte di lavoro in Italia che ti aiuta a trovare nuove posizioni per le tue candidature!

trova lavoro

ITALIA, LAVORO

Lascia un commento