Lavorare in Amazon con le nuove posizioni aperte

Lavorare in Amazon con le nuove posizioni aperte


Lavorare in Amazon con le nuove posizioni aperte. Il colosso statunitense, leader nel settore e-commerce, ma non solo, è alla ricerca urgente di operatori di magazzino ed addetti allo smistamento merci da inserire nei nuovi poli logistici di Passo Corese (RI), Vercelli, Castel San Giovanni (PC) e Torrazza (TO).  Le mansioni principali per chi si candida per questa posizione prevedono lo svolgimento delle attività di ricezione, stoccaggio della merce, prelevamento e confezionamento degli ordini ricevuti. Inoltre, ai candidati non è richiesto titoli specifici di studio o competenze linguistiche ed informatiche elevate. Requisiti essenziali è l’aver compiuto il 18esimo anno di età, la disponibilità a lavorare su turni ed effettuare straordinari se necessario ed una indole attenta, puntuale e precisa.

L’Azienda

Parlare di Amazon è come raccontare una storia partorita dal più geniale favolista. Nel 1994 Bezos abbandona il suo posto di vice presidente alla D.E. Shaw di New York e si trasferisce sulla costa orientale degli Stati Uniti, a Bellevue, stato di Washington. Bezos compra casa e stabilisce la sede di Amazon nel garage annesso alla sua abitazione. Visto lo spazio a disposizione, Amazon inizialmente non è altro che un piccolo gruppetto di persone che impacchetta e spedisce libri in tutti gli Stati Uniti. E soprattutto ha uno strano piano di sviluppo. Quando è ancora a New York, infatti, Bezos legge un articolo sull’imminente esplosione del mercato dell’ecommerce e decide che ne doveva fare assolutamente parte. Buttò giù una lista dei venti prodotti che potevano essere venduti tramite un sito web e tra questi sceglie quelli che secondo lui erano i 5 più promettenti: CD, software, hardware, videocassette e libri. La scelta, inizialmente, ricade proprio su questi ultimi.

Oggi Amazon è una delle 50 società più importanti al mondo, quotata in Borsa e con oltre 85.000 dipendenti solo in Europa. In Italia è presente dal 2010 E’ presente anche in Italia, con più di 5.500 dipendenti a tempo indeterminato. E la crescita pare sia inarrestabile…

 

Lavorare in Amazon con le nuove posizioni aperte

Come già antipatico, Amazon è alla ricerca di:

  • Operatori di magazzino                          
  • Addetti allo smistamento merci

Nei poli logistici di Passo Corese (RI), Vercelli, Castel San Giovanni (PC) e Torrazza (TO)

Si stima che siano più di 300 le risorse che dovranno inserirsi in questi stabilimenti. Il piano di sviluppo del gruppo statunitense è imponente e la crescita sembra non avere intoppi. Basti pensare che dal 2013 ad oggi, l’impianto organico dei dipendenti è cresciuto di circa 2.000 unità. Molti di loro con contratto a tempo indeterminato.

Consulta il sito ed invia la tua candidatura

Le mansioni nel dettaglio sono:

  • Smistamento della merce che deve essere stoccata;
  • Ricezione della merce in entrata nel magazzino;
  • Stoccaggio e catalogazione dei vari articoli presenti a magazzino;
  • Prelievo della merce da inviare e trasporto nell’area di imballaggio;
  • Imballaggio e spedizione della merce da inviare

I salari dei dipendenti di Amazon inquadrati come addetti del magazzino si collocano nella fascia alta del settore della logistica e sono inclusi benefit come gli sconti per gli acquisti su Amazon.it, l’assicurazione sanitaria privata e assistenza medica privata.

 

LAVORO

2 commenti su “Lavorare in Amazon con le nuove posizioni aperte

Lascia un commento